Negli ultimi 2 anni, la crisi sanitaria ha modificato i ritmi della vita delle persone in ogni parte del mondo.

La paura ha preso il sopravvento e ha portato a politiche e interventi inappropriati nei confronti dei bambini e degli adolescenti.

I bambini sono vulnerabili e dovrebbero essere protetti e trattati con rispetto. Nelle situazioni di emergenza e di conflitto, i bambini sono sempre le prime vittime.

Le misure di contrasto al virus che sono state imposte ai bambini, come indossare la mascherina, chiudere le scuole, o il vaccino possono arrecare effetti indesiderati che superano i benefici.  Secondo l’opinione di moltissimi esperti in tutto il mondo, queste misure non sono giustificate, anche perché il rischio che i bambini si ammalino gravemente è molto basso.

Inoltre, le autorità non dovrebbero adottare misure di contrasto all’emergenza sanitaria che danneggino l’interesse superiore dei bambini e degli adolescenti.

Vivere in buona salute

La loro condizione fisica e la loro salute hanno risentito dell’uso prolungato delle mascherine e dell’assenza di attività sportiva. Subiscono il peso delle decisioni politiche, che li portano a fragilità psicologiche, talvolta anche alla depressione, o perfino a pensieri suicidi fin dall’età di 6 anni.

Crescere e svilupparsi

Vivere in un mondo preda dell’ansia, dove le persone hanno il viso coperto e un atteggiamento oppressivo e inquisitore è un ostacolo al loro sviluppo. Fin dai primi anni di vita si osservano ritardi nell’apprendimento. Molte misure li privano di un ambiente favorevole al loro sviluppo.

Accedere ad un’istruzione di qualità

Nonostante la loro pericolosità minima o inesistente in termini di trasmissione del virus,  bambini e adolescenti vivono al ritmo di aperture e chiusure scolastiche, derivanti da scelte più politiche che sanitarie, sostenute da media che danno una rappresentazione falsata dei rischi reali per loro e per chi li circonda. Le scuole sono il loro futuro. L’istruzione è un diritto fondamentale: è nostro dovere garantirla a tutti i bambini e agli adolescenti.

Vivere sotto l’autorità dei loro genitori

È emersa una propensione che consente ai figli minorenni di eludere il consenso dei genitori in materia di vaccinazione, senza riguardo se ciò corrisponda al loro miglior interesse. Tuttavia, i genitori hanno una responsabilità che non può essere cancellata in nessuna condizione, in conformità con la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Essere amati e abbracciati

Il distanziamento sociale e le mascherine creano un clima di sfiducia, di diffidenza e a volte di delazione, che provoca ai bambini un grave pregiudizio psicologico e  morale, sia nell’ambito sociale che familiare.

Garantire un’infanzia serena e un avvenire migliore

I bambini e gli adolescenti sono stati colpevolizzati e gravati della  responsabilità di proteggere la salute dei nonni, ma  non è né saggio né giusto sovraccaricarli con considerazioni di salute pubblica che sono eccessive per loro. A tempo debito assumeranno le loro responsabilità di adulti, purché siano protetti e tutelati in questi tempi difficili.

L’avvenire dei nostri figli dipende dalle nostre scelte di oggi.

La nostra responsabilità nei loro confronti è enorme.

Chiediamo alle autorità di permettere ai bambini e agli adolescenti di ritrovare la serenità e la spensieratezza che dovrebbero caratterizzare la loro vita, senza subire colpevolizzazioni e al tempo stesso di essere sempre tutelati.

10543

firme

Petition

Grazie per trasmitire !

Leggere la nostra informativa sulla privacy

Firme recente

Dernières Signatures
10,543 Anonymous France
10,542 Anonymous France
10,541 Nathalie K. France
10,540 Anonymous France
10,539 Laetitia F. France
10,538 petra s. France
10,537 Michelle S. Switzerland
10,536 Anonymous France
10,535 Jean - Paul B. France
10,534 Dominique N. France
10,533 caroll B. France
10,532 Anonymous France
10,531 nuria t. France
10,530 Vanessa B. France
10,529 Anonymous France
10,528 Anonymous France
10,527 Anonymous France
10,526 Stéphanie G. France
10,525 Anonymous Brazil
10,524 Laetitia D. France
10,523 Anonymous Portugal
10,522 Anonymous Iceland
10,521 Anonymous Portugal
10,520 Carla P. Portugal
10,519 Alda A. United Kingdom
10,518 Nuno F. Portugal
10,517 Anonymous Germany
10,516 Anonymous France
10,515 Jacqueline M. France
10,514 Anonymous France
10,513 Martine M. France
10,512 Gaelle B. France
10,511 Fanny M. France
10,510 Frédéric T. France
10,509 Emmanuel M. France
10,508 Alexia C. France
10,507 Anonymous Brazil
10,506 Neri S. Brazil
10,505 Anonymous France
10,504 Elisabeth C. France
10,503 Christine V. Belgium
10,502 sylvianesmest@gmail.com M. France
10,501 Prof Prem raj P. India
10,500 Sandrine D. France
10,499 Rikki D. France
10,498 Ariane L. France
10,497 Anonymous Canada
10,496 Benjamin R. France
10,495 Anonymous Germany
10,494 Caroline A. France